Quando Nico e Tina si misero insieme

Feb 2nd, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing


Nel 1957 in Italia si contavano 15 milioni di fumatori (su 37 milioni di abitanti over 16). In quell’anno fumava il 70% degli uomini e il 6% delle donne (indagine Doxa)

Oggi, secondo i dati Istat, la percentuale dei fumatori è pari al 23% (maschi 29%, femmine 17%) per complessivi 12 milioni di persone ed è una pressoché costante da diversi anni (su una popolazione di 51 milioni di abitanti over 16).

Eppure dagli anni ’60 gli effetti nocivi del fumo sono acclarati e la pressione comunicativa antifumo sempre più intensa, fino all’esclusione dei fumatori dagli spazi pubblici.

Ma forse la comunicazione indiretta (la pubblicità in Italia è da sempre proibita) dell’industria del tabacco, a partire dal product placement nei film, è risultata ben più persuasiva dei messaggi e immagini minacciose sulla nocività stampati sui pacchetti di sigarette.

C’è qualcosa che non torna.
Non sarà il caso di studiare campagne contro il fumo veramente efficaci?

Scritto da Vincenzo Freni

Per info e consulenze:
frenimkt@frenimkt.com
www.freniricerchedimarketing.com

Related posts:

  1. Il Grande Flop: Smoking Demarketing. Quando La Comunicazione Non Comunica
  2. Il cliente ha sempre ragione, anche quando sbaglia !
  3. Quando L’arte Si Fuse Con La Pubblicità: la Nascita dell’Affissione Esterna
  4. Quando, e come, è iniziata la storia della ricerca di Marketing?