Quanto conta avere idee chiare? Il geniale brief della 2CV

Mar 10th, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Comunicazione, Marketing


Il brief non è un parolone usato nel marketing per darsi un tono, ma è una delle variabili più importanti nella strategia di un prodotto o di una comunicazione, ma perché è così importante?

Preparare il giusto brief fornisce tutte le indicazioni e le basi strategiche che permettono ai responsabili marketing di creare un prodotto o una campagna vincenti.

Per essere valido deve nascere dalla conoscenza del mercato e dall’attenzione alle esigenze della propria clientela, solo così diventa uno strumento utile per il successo di un’azione di marketing.

Nel 1936, Pierre-Jules Boulanger, che all’epoca era vicepresidente della Citroën, capo ingegnere e responsabile del design, inviò questo brief al suo team di progettazione:

«Studiate una vettura che possa trasportare due contadini in zoccoli e 50 kg di patate, o un barilotto di vino, a una velocità massima di 60 km/h e con un consumo di 3 litri per 100 km. Le sospensioni dovranno permettere l’attraversamento di un campo arato con un paniere di uova sui sedili senza romperle, e la vettura dovrà essere adatta alla guida di una conduttrice principiante e offrire un confort indiscutibile.»

Da queste poche righe nasce la 2CV, una delle macchine che ha fatto le fortune di Citroen, talmente iconica da diventare, anche se ironicamente, una “bond car” nel fortunatissimo “Solo per i tuoi occhi” del 1981.

La 2CV fu un clamoroso successo, la produzione, con piccoli aggiornamenti di carrozzeria e motorizzazione, continuò ininterrottamente per 42 anni, una longevità impensabile al giorno d’oggi.

Questa leggendaria automobile rischiò seriamente di non vedere mai la luce, perché a causa dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale, il progetto fu abbandonato.

Boulanger si rifiutò di collaborare con le autorità tedesche, che occupavano la Francia e la vettura vide la luce solo a guerra finita, quando Citroen la presentò al Salone di Parigi del 1948.

Nei suoi 42 anni di produzione è stata realizzata nella versioni più disparate, furgoncino, Sahara o cabriolet, esteticamente non era certo affascinante, ma rispondeva perfettamente alle esigenze del mercato.

Il segreto di un buon brief è proprio questo, deve basarsi su una profonda conoscenza del mercato e delle necessità dei tuoi clienti.
#citroen2cv
#citroen6cv
#dyane
#marketingjournal

Fortunato Monti
Web & Social Marketer & Content Creator
fortunato.monti@gmail.com

Related posts:

  1. Superstore serie Tv classica, resa geniale da un dettaglio
  2. Quanto è importante cambiare pospettiva?
  3. Cosa rappresentano Il MARKETING e la RICERCA e quanto sono importanti per il Largo Consumo
  4. Marketing Creativo: 6 idee originali per i brand nel 2021