Questo sito è un generatore di persone che non esistono

Apr 5th, 2021 | Di Redazione | Categoria: Web e Dintorni


A ogni visita viene restituito un nuovo volto umano, che però non corrisponde ad alcuna identità, ma è il frutto di un algoritmo di intelligenza artificiale

Queste persone non esistono. Non sono reali, i loro volti sono fotorealistici ma non corrispondono ad alcuna identità e, se lo fanno, si tratta di una pura casualità. L’origine di questi pseudo individui è sintetica, e per la precisione sta negli algoritmi di intelligenza artificiale dei ricercatori Nvidia, che qualche settimana fa sono finiti sotto i riflettori della stampa specializzata e che ora muovono i server di un sito creato appositamente per metterli in mostra: Thispersondoesnotexist.com, una sorta di generatore automatico di persone inesistenti.

Il nome (traducibile con “questa persona non esiste”) è appropriato: il sito incarica infatti gli algoritmi di generare un’immagine casuale pescando elementi dalla banca dati a propria disposizione, sintetizzando elementi e fattezze di un nuovo volto a più livelli di dettaglio per arrivare a un’immagine non priva di difetti ma comunque decisamente realistica. L’interfaccia è inesistente, il che vuol dire che dei visi ottenuti non si può decidere alcunché ma tocca accontentarsi del volto servito casualmente dal server a ogni visita o pressione del tasto di aggiornamento della pagina.

Il risultato in ogni caso è inquietante: certo, un occhio allenato riuscirà a capire che alcuni degli artefatti presenti nelle foto non sono il risultato di una compressione eccessiva delle immagini ma il marchio di fabbrica degli algoritmi al lavoro; per il resto però si tratta di ritratti in grado di convincere qualunque osservatore casuale.

Related posts:

  1. Il Beamvertising, questo (s)conosciuto
  2. La regola dei 15 secondi: ecco perché gli utenti lasciano il tuo sito
  3. Petfood in crescita e venduto con i nomi dei prodotti alimentari destinati alle persone
  4. Alla ricerca dell’eCommerce perfetto: cosa vogliono le persone oggi?