Riserva Anniversario, la preziosa limited edition per i 200 anni di Vecchia Romagna

Ago 26th, 2021 | Di Redazione | Categoria: Luxury


Duecento anni fa nasceva Vecchia Romagna, il brandy nato in Italia numero uno al mondo. Nel 1820, con l’aiuto di un imprenditore locale, Jean Buton, ex fornitore della casa imperiale francese, crea a Bologna un liquorificio sperimentale che porterà nel 1830 alla creazione della prima distilleria a vapore italiana.

Nel 1999 Vecchia Romagna entra a far parte di Gruppo Montenegro, che oggi celebra i duecento anni dalla fondazione con un’edizione davvero speciale: l’esclusiva Riserva Anniversario. Si tratta di una vera e propria opera d’arte, massima espressione del saper fare italiano tanto nel blend, di grande struttura, quanto nel design della bottiglia e dell’astuccio che la custodisce.

“Con Riserva Anniversario abbiamo voluto esaltare al massimo l’essenza e le caratteristiche di un brandy straordinario come Vecchia Romagna, per proporre qualcosa di veramente eccezionale nel mercato dei brown spirit in Italia e nel mondo”, commenta Marco Ferrari, ceo di Gruppo Montenegro. “Siamo fieri di presentare oggi questo capolavoro come simbolo del saper fare italiano, frutto di 200 anni di grande passione, intuizioni e ricerca costante dell’eccellenza che hanno sempre contraddistinto il nostro lavoro”.

Sono duecento le bottiglie di quest’edizione limitata. Ognuna è stata realizzata da Salviati Venezia 1859, attraverso la tecnica del vetro soffiato di cui i muranesi sono maestri nel mondo. Duecento opere d’arte caratterizzate da unicità, eleganza e contemporaneità che si ritrovano anche nell’ astuccio dai dettagli ricercati, realizzato con i migliori pellami italiani, e nel glorifier che la celebra: un piedistallo lavorato a mano a partire dalle doghe in legno ricavate proprio dalle pregiate botti in rovere in cui avviene il processo di invecchiamento di Vecchia Romagna.

Frutto di un sapiente blend di rare e preziose acquaviti distillate in annate storiche differenti, la cui somma degli anni di invecchiamento è 200, Riserva Anniversario si distingue per un color ambrato luminoso e brillante con riflessi mogano e caffè. Un distillato per veri intenditori: intenso al naso, complesso e dotato di grande struttura e persistenza al palato. Le note eteree e fragranti della frutta sotto spirito e delle scorze d’arance mature si sposano magistralmente a sentori più strutturati di foglia di noce e tabacco, caffè e vini liquorosi.

Riserva Anniversario nasce da una continua ricerca di eccellenza che ha le sue fondamenta in un processo produttivo unico, il “Metodo Vecchia Romagna”, disciplinato da duecento anni e composto da tre passaggi fondamentali. Il primo è la combinazione di due tecniche di distillazione: quella discontinua “ad alambicco” di tipo Charentais, che permette una maggiore concentrazione di tutti gli aromi e profumi del vino d’origine, e quella continua “a colonna”, che dona al distillato purezza e rotondità. Il secondo è l’invecchiamento lento del distillato in pregiate botti e barrique di rovere. Il terzo è il blending, espressione di tutta l’abilità e l’esperienza di Vecchia Romagna nel selezionare e unire con sapienza solo le acquaviti migliori.

Vecchia Romagna è uno dei brand di punta di Gruppo Montenegro, realtà imprenditoriale con oltre 130 anni di storia, terzo player italiano nel comparto spirit e rimasto totalmente di proprietà italiana. Oltre a Riserva Anniversario, l’offerta comprende: Classica, Etichetta Nera e Riserva Tre Botti. Da sempre apprezzato liscio, il brandy italiano numero uno al mondo sta conquistando sempre più consensi nell’ambito della mixology, utilizzato come ingrediente per rinfrescare l’appeal di cocktail internazionali come il Tom Collins, trasformato in Black Collins grazie all’utilizzo di Etichetta Nera, o come il Greenpoint, che diventa Three Point ottenuto sostituendo il whisky con il brandy Riserva Tre Botti.

Related posts:

  1. Cantina di Vicobarone (PC) celebra il suo sessantesimo anniversario
  2. Leo Burnett presenta la campagna per gli 80 anni di Jeep
  3. Il Manifesto festeggia i suoi primi 50 anni con una campagna dedicata ai lettori