Si chiama Set in the Street il progetto di fotografia social di Justin Bettman

Apr 16th, 2020 | Di Redazione | Categoria: Unusual Communication


In una società in cui pensiamo di aver visto già tutto, il giovane fotografo Justin Bettman da circa tre anni porta in strada nel mondo in progetto ricco di valori: economico e basato sul riciclo, artistico e di forte impatto sociale. Unconventional art per unconventional communication.
Quando la comunicazione è fatta ad arte !

Set in the street

Quando Bettman iniziò a lavorare sull’ideazione del progetto Set in the Street, ossia portare in strada set fotografici di accurati spazi interni, non voleva noleggiare costose attrezzature per realizzarlo, così decise che avrebbe speso soldi solo per le pareti e il pavimento, mentre arredo e oggettistica sarebbero stati recuperati dai cassonetti o acquistati a poco prezzo in negozi dell’usato.

E come spesso accade, le idee migliori arrivano per caso: dopo aver creato il suo primo set nel quartiere artistico di Brooklyn Bushwick a New York con la scenografa Gözde Eker, è stato avvicinato da alcuni passanti che chiedevano di poter scattare foto all’interno della scenografia. E così ha deciso di lasciare i set successivi per strada, in modo da lasciar interagire chiunque ne avesse voglia, chiedendo di postare le foto su Instagram con l’hashtag #SetintheStreet

Risparmio e riciclo per Set in the Street

Ogni volta che Bettman ha in mente un’idea e una location, si precipita nei negozi di seconda mano, mentre invece a New York, recupera i mobili per le strade. “È incredibile quanto mobili vengano scartati ogni settimana”, ha affermato.

Gli attori dei suoi set non sono solo selezionati attraverso compagnie di casting, infatti come è accaduto a Londra, ha chiesto alle persone che incontrava per strada se fossero interessate a partecipare.

La durata media di un set per strada può variare a seconda del tempo che impiegheranno gli abitanti della zona ad utilizzare il set per le foto fai-da-te e a rubare tutti gli oggetti presenti al suo interno. Alcuni set sono durati per giorni, altri solo poche ore!

Quando il progetto Set in the Street ha iniziato ad essere popolare, Justin Bettman ha ricevuto una email da Josè Luis, un ragazzo newyorkese che gli ha chiesto di aiutarlo a realizzare una proposta di matrimonio che fosse particolare ma al tempo stesso poco costosa ed ecco cosa è stato fatto:

Related posts:

  1. Tv, digital, e non solo: Pulsee punta anche sulla street art
  2. Quattroruote punta sugli eventi per raccontare l’auto. Confermato lo street show di Milano a settembre
  3. Ryan Kel­ly vinve il Pulitzer e si ritira dal mondo della fotografia
  4. Innovazione tecnologica: nasce il progetto “Tavi è Vita”