Sigep a Rimini: il gelato artigianale vale 16 miliardi di euro e l’artigianato dolciario 20,1 miliardi

Gen 21st, 2020 | Di Redazione | Categoria: Imprese e Mercati


Sono 1.250 le aziende presenti a Rimini per Sigep e A.B. Tech Expo, manifestazioni di riferimento per i settori della gelateria, pasticceria, panificazione, caffè e della tecnologia per i rispettivi comparti, che aprono di fatto l’anno delle fiere del food. Tutto esaurito alla Fiera di Rimini per un evento che, dal 18 al 22 gennaio, riempie totalmente i 129mila metri quadri del quartiere fieristico.

E il lavoro è stato intenso fin da sabato, giornata inaugurale, con i consueti picchi poi legati alla domenica per un pubblico più generalista e del lunedì per gli addetti ai lavori e i buyer internazionali. Del resto, il fuori casa continua a crescere e i valori in gioco tra i settori rappresentati al Sigep sono rilevanti.

Nel 2018, secondo quanto comunica l’organizzazione fieristica, i consumi di gelato artigianale in Italia sono cresciuti del 4,5% anno su anno, sfiorando i 3 miliardi di euro, grazie anche all’aumento delle presenze turistiche straniere. A livello europeo, si parla di 9,5 miliardi di fatturato nei locali che servono il gelato artigianale e di 16 miliardi nel mondo, con un incremento del 6% rispetto al 2017. Dopo l’Italia, dove si trovano 39mila punti di consumo, il primo paese mondiale per diffusione è la Germania, con circa 9.000 esercizi di cui 3.300 specializzati. In Argentina il numero è superiore ai 1.500 esercizi, ben più che negli Usa dove sono 950 le gelaterie artigianali. L’espansione è in corso anche al di fuori dei percorsi tradizionali come dimostra l’apertura di gelaterie artigiane in Asia ed est Europa. Per fatturato di vendita, all’estero, domina la Germania con 4,5 miliardi, davanti a Spagna (3,1) e Gran Bretagna (2,9).

L´artigianato dolciario italiano vale invece 20,1 miliardi di euro. È questo il fatturato 2018 delle 31.652 imprese del settore, la maggior parte delle quali di piccole e medie dimensioni, con meno di 50 addetti ciascuna. Complessivamente il settore occupa oltre 171mila persone suddivise nei comparti della panificazione e pasticceria (con circa 131mila occupati), seguono le cioccolaterie e confetterie con 18mila addetti, i prodotti di pasticceria conservati con 17mila e le gelaterie con circa 4mila addetti. Nel 2018 l’export di prodotti dolciari ha raggiunto i 4,3 miliardi con un aumento del 2,2% sul 2017. In diminuzione del 2,4%, invece, le importazioni dall´estero.

Related posts:

  1. Olimpiadi 2026, l’indotto vale 14 miliardi di euro
  2. L’industria italiana 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
  3. Osservatorio birra: la filiera vale oltre 9 milioni di euro e cresce in 3 anni del 17%
  4. ECOMMERCE B2C: IN ITALIA UN MERCATO DA 27,4 MILIARDI DI EURO