Snapchat sfida TikTok con la nuova sezione Spotlight

Nov 25th, 2020 | Di Redazione | Categoria: Social Media


Snapchat ha deciso di sfidare TikTok con una nuova soluzione “in-app”, arrivando a pagare direttamente i creators per pubblicare contenuti potenzialmente “virali” sulla nuova piattaforma.

La società ha infatti annunciato ufficialmente l’arrivo di una nuova sezione all’interno dell’applicazione, ovvero Spotlight, dove pubblicare contenuti video “scherzosi” e divertenti contrariamente a quelli seri su cui Snap puntava in precedenza, dando vita a un nuovo TikTok inserito però all’interno di Snapchat.

Per invogliare le persone a pubblicare regolarmente, Snapchat ha deciso di stanziare un milione di dollari che verranno poi distribuiti ai creators più popolari su base quotidiana fino alla fine del 2020.

Questo significa che se qualcuno ha per le mani un video potenzialmente “virale”, potrebbe guadagnare molti di questi soldi. Inoltre, non ha importanza se l’utente in questione ha un numero “enorme” di follower o meno: l’importo che le persone ricevono si basa principalmente su visualizzazioni uniche rispetto del video quotidianamente.

Gli utenti, pertanto, possono continuare a guadagnare dal loro video se resta popolare sulla piattaforma per più giorni consecutivi. Spotlight, che avrà una propria scheda dedicata nell’app, verrà lanciato inizialmente in 11 Paesi tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Germania e Australia.

I video all’interno della sezione possono durare fino a 60 secondi e, al momento, non possono essere “filigranati”. Ciò significa che le persone non possono semplicemente scaricare i loro video virali su altre piattaforme e riproporli su Snapchat.

Una volta entrati in Spotlight, gli utenti visualizzeranno una serie di “snap” stabiliti dall’algoritmo dell’app in base al potenziale interesse. Una soluzione che si basa sulla “storia” dell’utente sulla piattaforma rispetto a quanto guardato (e per quanto tempo) in passato.

Chiunque potrà inviare uno “snap”, dopodiché basterà cliccare su “Spotlight” durante la pubblicazione per assicurarsi che lo stesso entri nella nuova sezione.

Con Spotlight, Snapchat sta palesemente riconoscendo il successo dei video virali in forma abbreviata di TikTok, essatamente come fatto da Instagram quando ha iniziato a sviluppare Reels.

Nel caso di Instagram, però, è possibile riutilizzare quanto pubblicato su TikTok all’interno della piattaforma, mentre Snapchat ha optato per stimolare le persone nell’utilizzare i propri strumenti di creazione dei contenuti.

Related posts:

  1. TikTok ha cambiato il modo di vivere il calcio
  2. TikTok sarà global partner degli Europei di calcio
  3. Per il lancio di Snapchat il solo logo sui billboard insurioscisce tutti
  4. #CiaoSerieA, TikTok dà il benvenuto alla principale lega calcistica italiana