Si è spento Karl Lagerfeld, kaiser della moda, grandissimo stilista, fotografo, creativo e comunicatore

Feb 19th, 2019 | Di Altri | Categoria: CATEGORIA B


L’annuncio è arrivato nella tarda mattinata dai media francesi. Karl Lagerfeld è mancato questa mattina in Francia all’età di 85 anni. La triste notizia arriva dopo settimane di indiscrezioni su un peggioramento del suo stato di salute, legate alla sua mancata presenza all’ultima sfilata di alta moda di Chanel. Era ricoverato all’Hôpital Américain de Paris, a Neuilly-sur-Seine.

Karl Otto Lagerfeld nasce ad Amburgo, in Germania, il 10 settembre del 1933. Nel 1954 vince il neonato Woolmark Prize, antesignano dei premi di moda. Il primo incarico è come assistente da Pierre Balmain, all’epoca l’epitome dello chic parigino, poi per 5 anni disegna la haute couture di Jean Patou.

Nel 1965 avvia invece il sodalizio (ventennale) con la maison Chloé, per poi iniziare, nel 1972, a lavorare a fianco delle sorelle Fendi, rivoluzionando l’estetica della loro linea di pellicce. Karl Lagerfeld era tuttora direttore creativo dell’universo femminile della maison romana.

È invece nel 1983 che lo stilista lega il proprio nome a quello di Chanel, diventandone direttore artistico, responsabile del prêt-à-porter, dell’alta moda e delle linee di accessori. Lagerfeld ha saputo innovare la maison fondata da Coco Chanel senza mai snaturarla, regalandole una crescita globale.

Il brand Karl Lagerfeld, infine, viene lanciato nel 1984 per poi essere congelato nel 1998, a causa dei troppi impegni del creativo.

È stato tra i primi ad aderire all’incontro tra lusso e fast fashion firmando nel 2004 la collezione d’esordio di H&M con un designer affermato.

Lagerfeld è entrato nella storia della moda, segnando l’estetica del 20esimo e 21esimo secolo.
Essendo un grande stilista e fotografo, è stato anche un grande comunicatore perchè la moda e la fotografia sono di per se stesse comunicazione

Related posts:

  1. Milano Moda Uomo: La moda maschile protagonista in città
  2. Moda Autunno Inverno 2020 2021: capi e accessori di tendenza
  3. Non solo social, la moda va anche in TV
  4. E’ esplosa la moda della decorazione degli autoveicoli