Squid Game, la bambola robot è nelle Filippine: il guerrilla marketing di Netflix

Ott 2nd, 2021 | Di Redazione | Categoria: Marketing In Progress

Per quanto riguarda il marketing non convenzionale, sempre in progress, da Netflix si può solo imparare. Lo dimostra ciò che è accaduto nelle Filippine per la promozione della nuova serie thriller sudcoreana Squid Game, appena uscita e potenzialmente uno dei più grandi successi di sempre per Netflix.

Da un giorno all’altro, all’ingresso della Robinsons Galleria, un centro commerciale della città di Quezon nelle Filippine, è apparsa una replica della bambola robot gigante direttamente dal primo episodio della serie.

In un video twittato da Netflix Filippine (che trovate a fine articolo) si vede la bambola robot sorvegliare le strisce pedonali di fronte al centro commerciale, con l’obiettivo di individuare i passanti irresponsabili che attraversano con il rosso. Tutto questo mentre in sottofondo viene riprodotta l’inquietante canzone del primo gioco della serie, “Red light, green light”.

Squid Game è una serie thriller in 9 episodi, prodotta e distribuita da Netflix, che narra la storia di un folto gruppo di persone con problemi diversi tra loro, che hanno in comune la speranza di diventare ricchi per poter cambiare la propria vita e quella della propria famiglia.

Queste 456 persone vengono misteriosamente radunate per competere in una serie di giochi: i giochi di Squid Game sono ampiamente diffusi in Corea e i partecipanti non possono permettersi di sbagliare, perché, se per il vincitore è in palio un ricco montepremi, per tutti gli altri la posta in gioco è quella della propria sopravvivenza

Related posts:

  1. A Milano installazione ambient di Netflix per celebrare la Casa de Papel
  2. Brooklyn Nine-Nine scala la Top Ten di Netflix in Italia e segna la rivincita della comicità pura
  3. Giorgia Palmas testimonial di GiocoDigitale.game
  4. Advergame: il gioco nelle strategie di marketing