Strategie e best practices per un Marketing Natalizio efficace

Dic 20th, 2020 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing


A Natale puoi… sicuramente vendere di più! Il periodo delle feste di Natale è infatti imperdibile perchè quello in cui i consumatori sono maggiormente propensi all’acquisto in modo elevato e per emergere è necessario distinguersi dai concorrenti con strategie di promozione e comunicazione creative e pertinenti.

Dati alla mano, il 90% delle aziende si ricorda del Natale sempre troppo tardi e durante l’ultima settimana prima delle feste cerca di correre ai ripari.

La gran parte degli acquisti vengono fatti su beni di consumo secondari, favoriti dalla componente emotiva del periodo.

Vediamo alcune strategie di Marketing che possono aiutare una piccola e media impresa ad aumentare le vendite.

Dividiamo le strategie in 2 gruppi: Le strategia di vendite e le strategia di brand.

1 - Le strategie di Marketing che puntano alla vendita nel periodo di Natale

I consigli che troverai di seguito sono solo alcune delle possibili strategie che si possono adottare, sono le più “semplici” da realizzare e sono pensate per le piccole e media imprese che vendono prodotti e servizi, che operano nel b2c e nel b2b (vendita alle aziende, vendita al consumatore privato).

Aggiungi qualcosa

Invece di proporre il tuo prodotto come nel resto dell’anno potresti raccomandarlo accostando ad esso un altro prodotto che lo caratterizzi. L’articolo che accluderai potrebbe essere direttamente collegato al tuo business, ma anche qualcosa di completamente diverso.

Questa capacità di caratterizzazione aggiunge nuove componenti e modalità d’uso al tuo prodotto.

È possibile vendere un vino unito ad un gioco rompicato da risolvere per poter bere il vino? Si! Guarda l’esempio di fianco:

L’edizione Natalizia

Se il tuo prodotto si presta (se hai una pompa di benzina è più difficile! Ma potresti sempre pensare a prodotti legati all’auto, alla moto ecc… e al periodo invernale) puoi pensare di creare una versione “Natalizia” del tuo prodotto; questo ti permetterà di creare un valore aggiunto perché oltre al prodotto stai “vendendo una parte del Natale”.

Guarda l’esempio qui sotto:

Solo a Natale

Il principio di urgenza e scarsità sono da sempre due pilastri del Marketing. Questa strategia si lega a quella precedente e consiste nel creare un prodotto in edizione limitata e renderlo disponibile solo per un breve periodo.

Il successo di questa proposta, oltre che nella creazione di un prodotto ad alto appeal, sta nel fare una comunicazione che punta tutto sulla quantità e sul breve tempo disponibile:

“Dal 10 a 20 dicembre potrai acquistare il prodotto XXX in versione limitata!

Sono disponibili solo n°XXX pezzi!”

Il Buono Spesa

Questa offerta va bene per tutti, da chi vende prodotti a chi vende servizi, dalla pompa di benzina alla Spa di lusso, ed è molto semplice: consiste nel creare un buono spesa con valore economico; può essere una card, uno stampato contrassegnato o un particolare codice digitale

Il buono acquistato può essere regalato per poi essere usato in base al suo valore economico.

Le uniche due accortezze nell’usare questa strategia sono:

- Accertarsi di poter soddisfare le richieste per i buoni erogati
- Fare in modo che non siano falsificabili

Un bel Packaging natalizio

Diciamolo, siamo spesso attratti dalle confezioni dei prodotti e poter fare un regalo con un packaging natalizio può essere un’ottima leva di Marketing.

Questa strategia, semplice da realizzare, è molto usata: basta infatti creare una nuova confezione in versione natalizia e inserire il prodotto così come è. La creatività e design della confezione possono attrarre vecchi e nuovi clienti.

Chiunque può adottare questa tecnica … anche un fruttivendolo:

Fai qualcosa di Virale

Se non stupisci a Natale, quando allora? Il Natale si presta molto ad attività virali in grado di far sorridere il tuo target. Questa novità non aumenterà subito le vendite dirette, ma riuscirà a sviluppare una maggiore notorietà intorno al tuo marchio o alla tua attività.

A volte basta poco: mettere il prodotto in un contesto diverso, proporre un servizio in modo inusuale o più semplicemente metterlo in un pacco regalo… e se si tratta di una macchina?

Il gioco è fatto! Guarda l’esempio:

Se preferisci puoi anche “infiocchettare il tuo negozio”:

Il “classicone”: lo sconto o i saldi natalizi

2 - Le Strategie Marketing d’azienda per aumentare la brand image

Gli strateghi d’azienda lavorano sulla brand image, in genere usata da società o ditte che nel periodo di Natale per questioni legate al prodotto hanno una visibilità ridotta: ad esempio per un panetterie sarà difficile usare una strategia del tipo “a Natale compra un buono per l’acquisto di pane fresco” o “infiocchettare una pagnotta per renderla natalizie”, ma potrà comunque usare le strategie che seguono per sviluppare la sua notorietà agli occhi dei clienti e dei propri dipendenti.

Regali ai clienti

Il Natale è sinonimo di regali e se questi vengono fatti senza chiedere nulla in cambio è ancora meglio. Il principio della reciprocità di Robert Cialdini dice: “Fin da piccoli ci hanno insegnato che prendere senza restituire è sbagliato”.

Fare un regalo ai propri clienti aumenta la fidelizzazione e ti rende ai loro occhi generoso ed attento nei loro confronti.

Questa attività può essere approcciata in 3 modi secondo l’obiettivo da raggiungere:

Fare un regalo a tutti i clienti
Fare diversi regali in base al tipo di clienti (per dimensione di spesa, per età, per sesso etc. etc)
Fare un regalo solo a determinati clienti (ex clienti, clienti alto spendenti, clienti ricorrenti etc. etc.)

La scelta del tipo di regalo dipende dal mercato in cui si opera, dall’obbiettivo e ovviamente dal budget a disposizione (dal semplice cioccolatino, al mini panettone, al gadget, al cesto natalizio….)

Regali ai dipendenti

Se è vero che i regali ai clienti ti faranno essere percepito in modo positivo è altrettanto vero che farlo ai dipendenti creerà una migliore atmosfera all’interno dell’azienda.

Anche qui vale il concetto della reciprocità citato nella strategia precedente, un dipendente che ha ricevuto un regalo sarà felice e questo contribuirà anche ad una migliore produttività.

Inoltre, la notizia del regalo ricevuto, anche se in modo limitato, aumenterà la visione positiva dell’azienda.

Il regalo ai dipendenti può essere:

- Una cena di Natale
- Un oggetto
- Un surplus nella busta paga
- Alcuni giorni di ferie aggiuntivi
- Bonus per palestra , etcc

Non ci sono molte accortezze in questa strategia, la cosa importante è una sola: se decidi di fare un regalo ai tuoi dipendenti accertati che abbia valore e che sia apprezzato.

A Natale tutti vogliono regalare qualcosa di utile ma c’è sempre il rischio di ricevere l’inutile kit bagnoschiuma, spugna e deodorante!

La beneficenza si, ma con coerenza

La beneficenza è un valore aggiunto, è un atto di generosità, non va utilizzata come leva di marketing. Se credi nei valori della beneficenza puoi donare soldi o prodotti ad una organizzazione o anche direttamente a chi ne bisogno. In modo MOLTO discreto potrai aggiungere una comunicazione per informare i tuoi clienti su quello che la tua azienda sta facendo.

Attenzione! Non usare questa strategia allo scopo di aumentare la tua immagine, la beneficenza è una cosa seria a falla solo se realmente ci credi, la coerenza nel business è tutto.

Gli addobbi di Natale

Questa iniziativa può sembrare banale o scontata: l’atmosfera natalizia incentiva gli acquisti quindi, che tu sia un’azienda che commercializza prodotti o servizi, che tu sia un panettiere o una agenzia immobiliare, un piccolo albero di Natale e qualche luce faranno sicuramente felici tutti i clienti che entreranno nella tua attività.

Questo è confermato dallo psicologo inglese Steve McKeown - fondatore dell’organizzazione no profit MindFixers e della McKeown Clinic – che dice “immergersi nell’atmosfera del Natale fa mantenere i contatti con il bambino che è in noi, facendo sembrare più lontane le responsabilità e i problemi della vita adulta. ”

Quindi addobbate, addobbate, addobbate!

La comunicazione digitale

newsletter nataleSe hai capito che addobbare a tema natalizio la tua attività è un bene fate lo stesso con la tua comunicazione digitale.

Senza eccedere in grafiche pacchiane, “addobba” la tua comunicazione in particolare il Sito aziendale e i Profili dei Social Network (ma anche newsletter e email aziendali).

Un fiocco di neve, una palla di Natale, a volte basta un piccolo elemento grafico, una frase per ricordare a chi visita la tua attività on line che…

saldi di nataleSe i suggerimenti sopra citati sono troppo complessi da realizzare non rimane che usare la tecnica più classica e diretta: lo sconto di Natale.

Si, funziona sempre! Ma di certo non stai aggiungendo un particolare valore. È una strategia molto usata quando si hanno prodotti invenduti, scorte di magazzino o vecchie versioni del prodotto o, più semplicemente, quando non si vogliono fare troppi sforzi mentali. Non è sempre adatto a chi propone servizi professionali.

Se vuoi fare un Marketing di prezzo allora potrai seguire gli sconti e le promozioni dei grandi player come il black Friday o il Ciber Monday.

Se però lo sconto non ha una strategia dietro si rischia solo di fare qualche vendita in più abbassando i margini, ne vale la pena?

Vendere usando come leva il prezzo è una tecnica che se usata come “cavallo di troia” (o sui grandi numeri) può portare dei benefici: usa lo sconto come “calamita” ed aggiungi una strategia di upselling.

Diventa Babbo Natale

Il Natale è un periodo in cui le persone sono abituate a ricevere qualcosa. Il concetto di regalo, l’idea di un sorridente Babbo Natale che arriva con i suoi doni, non ci ha mai abbandonato fin dall’infanzia. Stavolta però tocca a noi (sì, anche a te, mio caro copywriter) assumere il ruolo del simpatico Babbo e portare i tuoi doni agli utenti.

Content Marketing natalizio, 10 cose che puoi fare

#1. Lancia un’offerta a tema

Il primo consiglio che mi viene da proporti, valido solo se fai parte dello staff di un’azienda, è quello di pensare a un’offerta a tema con il periodo natalizio. Probabilmente sarà la pensata che faranno tutti, ma proprio per questo penso che sarebbe un vero e proprio delitto rimanere fuori dal giro.

I tuoi competitor cercheranno di fare affari attraverso queste offerte, il tuo compito sarà quindi quello di presentare una buona proposta commerciale ma in modo diverso. Pensa a uno slogan, un modo originale e creativo per proporre la tua offerta. Sfrutta tutto il folclore e i colori del Natale, vedrai che con una buona idea riuscirai a ottenere grandi risultati.
#2. Una bella intervista collettiva

Arriva il Natale e vuoi pubblicare sul tuo blog un contenuto che sia migliore degli altri, almeno per quel che riguarda l’originalità? Che ne pensi di una bella intervista collettiva? Immagina una bella tavola imbandita, tu e qualche altro collega di alto livello impegnati in una interessante discussione sugli argomenti a voi cari.

Ecco, questa chiacchierata cerca di trasportarla sul tuo blog. Un’intervista collettiva, fatta a 2-3 grandi specialisti del tuo settore, potrebbe rappresentare l’idea giusta per creare un contenuto in grado di attirare tanto interesse. È assicurato un altissimo livello di interazioni con un notevole coinvolgimento degli utenti.
#3. Racconta una storia

Quale periodo può essere più indicato del Natale per raccontare qualche storia? A tal proposito, puoi anche approfittarne per mettere da parte offerte e sconti (lo fanno un po’ tutti) e pensare invece a un contenuto che sia in grado di toccare il lato emotivo delle persone. Nel periodo natalizio, dopotutto, tutti quanti cercano un po’ di emozioni, e lo Storytelling può essere la chiave di volta.

Una buona idea è quella di pubblicare sul tuo blog una bella storia, facendo però ben attenzione al tipo di messaggio che vuoi emerga dietro le emozioni che saprai suscitare. Il dietro le quinte dell’azienda, un momento di successo, il racconto sulla nascita di un nuovo prodotto, … Non è tanto importante cosa racconti, ciò che conterà in quest’occasione sarà la tua capacità narrativa nel coinvolgere il lettore.
#4. Un articolo di consigli

Prendendo spunto da questo articolo, perché non pubblicare altrimenti un articolo ricco di consigli, suggerimenti e quant’altro? Insomma, qualcosa che possa essere davvero utile agli utenti, aiutarli a fare qualcosa, dargli qualche dritta per risolvere un problema o per sviluppare qualcosa di nuovo (come sto cercando di fare io con questo articolo).

Devi poi sapere che sia gli utenti che il motore di ricerca amano particolarmente questo tipo di contenuto. Gli articoli più letti, infatti, sono sempre quelli del tipo “10 consigli per fare questo”, “10 cose da fare per”, ecc ecc. Con un contenuto simile vai sul sicuro, sempre che i consigli dati siano in effetti utili al lettore.
#5. Un tocco natalizio al tuo sito/blog

Oltre alla parte contenutistica, perché non dare al sito stesso (o al blog, in questo caso) un’aria natalizia? Per fare questo puoi mettere in campo tutta la tua fantasia, o quella del web designer che lavora insieme a te. Non avere sempre lo stesso aspetto istituzionale, rinfresca un po’ il tutto.

Puoi partire dal modificare il tuo logo aziendale fino ad arrivare al cambiamento dei colori dell’intera struttura del sito, così come potresti inserire una piccola immagine di Babbo Natale in qualche punto strategico delle pagine web. Sono tante le cose che puoi fare, devi solo mettere in moto la tua creatività.
#6. Elemento sorpresa nei tuoi prodotti

Un’idea di grande impatto per il periodo natalizio è quello di proporre una grande novità in merito a qualche prodotto. Se il tuo obiettivo è quello di aumentare le vendite del tuo E-Commerce, e sfruttare in tal senso il Natale come periodo altamente proficuo dal punto di vista del guadagno, allora puoi puntare con decisione su una qualche novità.

Il consiglio che mi sento di darti è questo: individua il prodotto più venduto tra quelli presenti nel tuo store, aggiungi un elemento di novità che possa colpire l’interesse dei clienti e proponilo in veste natalizia. Questa grande novità sarà intesa come uno dei migliori regali che la tua azienda poteva fare.
#7. Un video di auguri

Magari non te ne sei accorto (se è così vuol dire che sei stato sulla Luna) ma negli ultimi mesi non si fa altro che parlare di come i video abbiano superato i contenuti classici, per lo meno in merito al numero di interazioni e alla reach organica sulle varie piattaforme. Siamo passati dal classico Content is the king al nuovo Video is the king.

Sei in grado di produrre video di grande qualità? L’idea di creare un video natalizio sul tuo canale YouTube (un video di auguri, il lancio di una nuova offerta o cose del genere) è da prendere in considerazione solo se sei in grado di creare un contenuto video di qualità. Non farti prendere dall’ansia di creare qualcosa tanto per. Il pubblico non perdona, o qualità o nulla.

Per approfondire puoi leggere il post Come creare un video virale su YouTube: Guida in 5 passi.
#8. Uno sguardo alla posta elettronica

Siamo nel periodo di Natale, l’idea di tenere fuori la posta elettronica dalla tua strategia non deve nemmeno sfiorarti. I tuoi clienti (o iscritti) devono essere curati in ogni momento e in particolar modo in questi giorni di festa, perciò inizia a pensare a una newsletter da inviare a tutti.

Cosa inserire nel contenuto dipenderà dall’obiettivo che ti sarai prefissato. L’importante è strutturare la mail con forti toni natalizi, in modo tale da cavalcare l’onda e restare fedele al tema portante di questi giorni. Pensa dunque a una newsletter scritta come si deve, mettendo il massimo dell’attenzione anche a un elemento come l’oggetto della mail, fondamentale per il tasso di apertura dei tuoi messaggi.
#9. Addobba i canali social

È Natale, non pensare solo al tuo sito o al blog. I canali social sono anch’essi strumenti importantissimi per il tuo Brand, proprio per questo non possono restare indietro nel tuo processo comunicativo. Ecco perché è necessario vestire a festa anche i tuoi canali sui diversi Social Media.

Pensa per esempio al diario di copertina su Facebook o su Twitter. Crea un banner a tema natalizio, sfrutta al meglio quei social su cui l’aspetto Visual conta tantissimo come Pinterest e Instagram. Per quest’ultimo puoi anche sfruttare le grandi novità rese note nelle ultime settimane.
#10. Libera il tuo estro creativo

L’ultimo consiglio che voglio darti è questo: lasciati andare, libera la tua creatività, spezza le catene che hanno tenuto buono il genio creativo che è in te e che è stato piegato in nome delle regole del Content Marketing. Ovviamente non ti sto dicendo di andare fuori di testa, ma insomma un minimo di originalità puoi mettercela.

Il Natale è un periodo in cui gli utenti (che, non dimenticarlo, sono persone come te) più che soluzioni cercano soprattutto emozioni. Questo è l’obiettivo che devi perseguire in questo periodo, creare qualcosa che possa smuovere la giusta leva per far nascere una vera e propria community intorno al tuo Brand.

Related posts:

  1. Shelf marketing o marketing dello scaffale: strategie di disposizione prodotti nei punti vendita
  2. Fare Marketing Oggi: le 5 strategie contemporanee
  3. Mobility: la sostenibilità come efficace strategia di marketing
  4. Cos’è l’interruption marketing e perchè non è più così efficace