Svolta storica: stop agli allevamenti in gabbia dal 2027! Il Parlamento Ue ha detto sì

Set 16th, 2021 | Di Redazione | Categoria: Mondo GREEN

Stop agli allevamenti in gabbia dal 2027 in tutta Europa. Il Parlamento Europeo ieri ha detto sì, sostenendo l’appello dei cittadini europei per la fine graduale di questo tipo di allevamenti. Una giornata storica, attesa da anni.

Per le autorità europee infatti esistono alternative all’allevamento in gabbia e dovrebbero essere incoraggiate, fermo restando che ci sarà un periodo di transizione e sostegno adeguato per agricoltori e allevatori di bestiame. Ma non è finita: secondo il testo licenziato ieri dal Parlamento Ue, anche i prodotti importati dai paesi extraeuropei dovranno avere gli stessi standard: in altre parole, in Europa potranno entrare solo animali non allevati in gabbia.

Di fatto, i deputati hanno confermato la volontà di porre fine gradualmente all’uso delle gabbie negli allevamenti per migliorare il benessere degli animali. Nella loro risposta all’iniziativa dei cittadini europei ” End the Cage Age”, essi hanno chiesto alla Commissione europea di presentare proposte legislative per vietare l’allevamento in gabbia nell’UE, possibilmente già entro il 2027, dopo un adeguato periodo di transizione e dopo è stata effettuata una solida valutazione dell’impatto scientifico. La risoluzione è stata adottata ieri con 558 voti favorevoli, 37 contrari e 85 astensioni.

L’ iniziativa “End the Cage Age” è stata registrata presso la Commissione europea il 5 settembre 2018. Al momento della presentazione, aveva raccolto il sostegno di quasi 1,4 milioni di firmatari in tutta l’UE. Le alternative all’allevamento in gabbia esistono e sono già adottate con successo in numerosi Stati membri, affermano i deputati. Questi sistemi alternativi dovrebbero essere ulteriormente migliorati e incoraggiati ovunque ma per garantire condizioni di parità per gli allevatori in tutta l’Unione, è necessaria una legislazione europea uniforme.

Related posts:

  1. Olimpiadi, da Toyota ad Asahi, da Fujitsu a Panasonic stop agli spot: perché gli sponsor rinunciano a Tokyo 2020
  2. Animali da allevamento, la Commissione europea proporrà l’eliminazione graduale delle gabbie per galline, polli, scrofe, vitelli…
  3. Reebok ha creato una palestra pop-up alla bus stop per far muovere le persone
  4. Il discount si adatta agli stili di vita della classe media