La trasparenza e autenticità delle Facebook Ads

Nov 1st, 2017 | Di Altri | Categoria: Social Networking


Facebook, in nome della trasparenza, ha annunciato che sarà possibile per gli utenti di una pagina vedere quali sono tutti i post sponsorizzati di brand o personaggi politici

La novità di Facebook: un aggiornamento sui continui sforzi sulla trasparenza e autenticità, annunciato dal Vicepresidente di Facebook ads Rob Goldman. In realtà è un cambiamento molto importante, che ha fatto e sta facendo discutere gli addetti ai lavori. Vediamo di che si tratta.

Zuckerberg aveva promesso maggiore trasparenza in tutto il mondo per gli annunci elettorali. Questa maggiore trasparenza delle Facebook ads è stata estesa a tutti i tipi di annunci. Chi visiterà una qualsiasi pagina fan su Facebook, troverà un pulsante “View Ads”. Cliccando su quel pulsante si aprirà una lista di tutti gli annunci che i gestori della pagina hanno lanciato su Facebook, Instagram e Messenger.

Il piano di roll-out inizia dal Canada il mese prossimo, sarà esteso agli USA e al resto del mondo entro l’estate prossima. Gli annunci saranno visibili nella versione che l’utente troverebbe nel suo newsfeed, anche se è possibile che i gestori ne abbiano creato altre versioni e formati.

Non tutti gli annunci saranno mostrati, almeno in una prima fase. Saranno esclusi, per esempio, gli annunci legati alle offerte sponsorizzate.

Chi cliccherà su quel pulsante però vedrà tutti gli annunci per cui i gestori della pagina visitata stanno pagando Facebook anche se non sono parte del pubblico a cui sono rivolti.

In altre parole, se i gestori creassero un annuncio rivolto solo a un certo profilo di utenti, visitando questa sezione della pagina sarà possibile per tutti vedere l’annuncio, anche per chi non corrisponde al profilo.

Tra gli annunci così visibili ci saranno anche i post sponsorizzati, compresi i dark post. Sono, questi, i post che non sono stati pubblicati nella pagina (e quindi invisibili a chiunque la visiti) ma che sono stati creati solo per essere promossi attraverso un annuncio a pagamento, appunto.

Se per gli annunci commerciali Facebook si limiterà (si fa per dire) a mostrare gli annunci stessi, per quelli che rientrano nella categoria ‘Politica’ la trasparenza sarà ancora maggiore.

via http://www.ninjamarketing.it

Related posts:

  1. Shakira è il personaggio più popolare su Facebook
  2. Facebook, la pasqua si festeggia online
  3. Facebook introduce nuovi strumenti per promuovere gli eventi sulla piattaforma
  4. Top Brands: i migliori brand e media su Facebook e Twitter a ottobre