TRUMP, DI BENE IN MEGLIO - QUALCUNO LO AIUTI

Nov 11th, 2020 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B


Il tycoon americano non molla l’osso e sta costruendo una narrazione, per il proprio elettorato, che gli permetta un’uscita “onorevole”.

La cosa non dovrebbe stupire, visto che sono mesi che questa strategia è stata messa in atto con scrupolosa precisione.

Invitare i propri elettori a non votare via posta e tutto storytelling dell’entourage di Trump avevano questo preciso scopo, ma le cose stano sfuggendo di mano.

Questa strategia doveva consentire a Trump di raccontare un’altra verità e permettergli di non ammettere la sconfitta.

Ma le iniziative dell’ultima settimana si sono però rivelate una più imbarazzante dell’altra.

Dopo la conferenza stampa dal parcheggio di un fioraio, ora è il momento del numero verde per segnalare brogli, che è stato ovviamente assalito da migliaia di troll.

Sarà una frase fatta, ma comunicativamente parlando il mio suggerimento è di iniziare a tacere, “un bel tacer non fu mai detto”.

Grazie ad Adele per la segnalazione.

Fortunato Monti
Web & Social Marketer & Content Creator
fortunato.monti@gmail.com

Related posts:

  1. Se la guerra è un’arte, il marketing è una battaglia, vince chi agisce prima o meglio: i sempiterni consigli di Sun Tzu
  2. Analisi Lewis: Il digital marketing fa bene alla profittabilità
  3. Dai numeri di settembre delle riviste di moda alle inchieste sulla politica di Trump, è tempo di brand activism nel giornalismo (soprattutto americano)
  4. Paniere Istat. Codacons: bene ingresso nuovi prodotti, preoccupazione per calo peso ‘abitazione’