Turismo: e gli stranieri tornano a riveder la bella Italia

Mag 29th, 2021 | Di Redazione | Categoria: Breaking News


Se fossimo in momenti normali, l’arrivo degli stranieri in Italia sarebbe pratica abitudinaria e per questo priva di ogni appeal, ma di questi covid-time non solo è una notizia, ma addirittura una gran notizia

Il turismo straniero in Italia fa le prove generali. Chi arriva attualmente nel nostro Paese deve osservare una quarantena ma dal 15 maggio si riapre ufficialmente ai turisti con un pass che dimostri l’avvenuta completa vaccinazione contro il Covid-19 o un certificato di guarigione da non oltre sei mesi o un tampone con esito negativo nelle 48 ore precedenti. Stesse regole del green pass europeo che entrerà in vigore però a metà giugno.

Ma in molti ne hanno già approfittato, complice anche il clima caldo, poca gente e le riaperture dei ristoranti, non facendosi intimorire dalla quarantena. “No non sono preoccupata – dice Lauralie Grenier, turista francese – tutto viene rispettato, distanziamento, mascherine, le persone non sono attaccate le une alle altre. Siamo venuti qui quattro anni fa e c’era tanta gente quindi è bello essere liberi, avere spazio”.

I turisti americani tornano in Italia. Non molti ancora, perché sono troppo pochi i voli in arrivo dagli Usa. Ma dopo il 2020 che ha visto 3 stranieri su 4 in meno nel nostro Paese e un inverno fermo per chiusure e restrizioni, l’estate 2021 potrebbe invertire la tendenza.

«Cominciamo a vedere la luce in fondo al tunnel», dice il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca: «Negli Stati Uniti c’è una grande voglia di Italia e noi abbiamo bisogno dei turisti americani, per le città d’arte soprattutto, li stiamo aspettando a braccia aperte».

I primi trecento sono sbarcati ieri mattina a Roma da New York ed Atlanta. Scesi da voli Delta covid tested, ad accoglierli hanno trovato il direttore operazioni Aeroporti di Roma Ivan Bassato che ha dato ad ognuno un kit di benvenuto con prodotti Made in Italy. «Finalmente in Italia», ha detto una di loro in arrivo da Atlanta: «mi aspettano Firenze e Roma, piano piano si ricomincia a vivere».

“Non ci ho pensato due volte a venire – racconta Elise Rabut, turista francese – mi mancava l’Italia, è un anno che non riuscivo a venire dalla famiglia ma credo che con un tampone negativo e stando attenti non ci siano problemi, è come in Francia, se si sta attenti non ci sono problemi”.

“Penso la situazione sia buona – spiega Warqa turista tedesco-irachena, tutti hanno le mascherine, c’è distanziamento, la polizia controlla se le persone indossano la mascherina. Io volevo fare una foto e me la sono abbassata ma non me lo hanno permesso”.

Una boccata di ossigeno economico per il comparto turismo e per la Italia tutta, in attesa spasmodica del cmpleto ritorno alla normalità con i soliti assalti vacanzieri di tutte le razze del globo alla “grande bellezza” di tutta LA penisola italiana

Related posts:

  1. Il turismo business in Italia perde 13,7 miliardi (-63%)
  2. Cosa fare per il turismo?
  3. OICE: fatturato del turismo congressuale crollato del 80%