Varie Verso un packaging più green

Mar 11th, 2021 | Di Redazione | Categoria: Packaging, Ricerche e Statistiche

Ci saranno oltre 300 miliardi di pezzi in più sugli scaffali della GDO da qui al 2024. E’ quanto emerge dalle analisi previsionali condotte da Mecs-Centro Studi Ucima sulle prospettive di crescita del comparto delle macchine d’imballaggio.

La ricerca di mercato evidenzia che, i settori più dinamici saranno quelli legati alla produzione di soft drinks, dairy e confectionery e, per quanto riguarda il packaging, quelli legati alla plastica riciclabile.

Lo studio è una conferma di quanto il grande dibattito mondiale sulla sostenibilità delle soluzioni di imballaggio sia diventato un aspetto imprescindibile nelle strategie di crescita delle aziende alimentari e delle bevande.

Sostenibilità ambientale e innovazione vanno di pari passo

La tutela dell’ambiente è ormai un obiettivo prioritario, raggiungibile solo attraverso le azioni congiunte di aziende e consumatori. Le prime sono sempre più sollecitate ad introdurre innovazioni tecniche per produrre in modo eco-compatibile, mentre i secondi ad adottare stili di vita ed abitudini in grado di preservare l’ambiente e consentire la raccolta ed il riciclo degli imballaggi vuoti.

Connessi all’ambiente

SMI è da sempre all’avanguardia nella progettazione di macchine di imballaggio innovative e versatili per gestire il processo di confezionamento in modo efficiente ed eco-compatibile. Ad esempio, i tunnel di termoretrazione delle fardellatrici sono stati riprogettati in chiave “green”, adottando numerose innovazioni tecniche che consentono di risparmiare energia elettrica e migliorare la qualità delle confezioni prodotte.

Tunnel di termoretrazione green

I nuovi tunnel di termoretrazione di SMI si contraddistinguono per una lunga serie di novità progettuali:

- l’armadio elettrico, installato in posizione longitudinale rispetto al senso di marcia, assicura un maggiore isolamento termico, con conseguente minor dispersione di calore e, quindi, maggior risparmio sui consumi elettrici;
- la posizione longitudinale è più ergonomica ed assicura un accesso più semplice e veloce da parte dell’operatore, che si traduce in una maggiore ottimizzazione del processo produttivo e in un maggior risparmio sui costi di manutenzione e gestione;
- la sezione del tunnel adibita al passaggio del flusso d’aria è stata oggetto di una serie di migliorie per aumentare la potenza del flusso d’aria, ridurre le perdite e permettere un maggiore risparmio energetico;
- il nastro trasportatore del forno è dotato di un motoriduttore SEW ad alta efficienza, che consente di ridurre significativamente il consumo di energia elettrica;
- la regolazione del flusso di calore per ogni zona del pacco è realizzata per mezzo di un maggior numero di deflettori laterali e infra-catena (in funzione del modello di forno); in tal modo il controllo del flusso d’aria consente una significativa riduzione del consumo di elettricità ed una perfetta termoretrazione del fardello, anche con l’impiego di film stampati.

SMI offre una vasta gamma di tunnel di termoretrazione per fardellatrici, alimentati sia ad energia elettrica sia a gas metano, disponibili in versione standard o speciale per il confezionamento ad alta velocità di lattine in metallo.

Related posts:

  1. Food e sostenibilità. Osservatorio Immagino di GS1 Italy: solo il 6,2% dei prodotti alimentari ha packaging 100% riciclabile, svolta green entro il 2025 con +42,8% di pack eco-friendly
  2. Party Round Green: il Buon Gusto del Bio e del Green
  3. Ed è subito evento! Party Round Green, il primo multiservice “green” per eventi in Italia
  4. Green Pea @ LifeGate: la vetrina virtuale del primo Green Retail Park al mondo