Il vino spinge la produzione di vetro, +3,2%

Feb 13th, 2019 | Di Altri | Categoria: Imprese e Mercati


Un trend positivo per l’industria del vetro che sfrutta anche il successo del made in Italy, soprattutto di vino e “bollicine”. L’85% degli italiani lo ritiene il materiale più sicuro per cibi e bevande e l’81% il più sostenibile.

Cresce nel 2018 la produzione di bottiglie e vasetti in vetro. L’industria di settore, con 18 vetrerie e 40 stabilimenti, è presente in quasi tutte le regioni d’Italia, con una maggiore concentrazione al Nord. Con un fatturato di 2 miliardi di euro all’anno, conta 8.300 addetti, il 97% con contratto a tempo indeterminato, e altri 14mila occupati indiretti e nell’indotto.

A trainare il comparto sono le bottiglie di vino e spumante, rigorosamente in vetro ed esportate all’estero – dai 2,5 miliardi del 2000 agli oltre 6 miliardi del 2017 – con un vero e proprio boom delle “bollicine” che hanno registrato +566,2% in valore e +264,8% in quantità.

Nei primi 10 mesi del 2018 la produzione di vetro, packaging top per vino e birra, è aumentata del 3,2% rispetto allo stesso periodo del 2017, con un tasso medio del 2%. In aumento del 7%, anche l’esportazione di bottiglie nei 10 mesi l’import di bottiglie, +25%, a dimostrare la richiesta sempre crescente. Stabile la produzione di vasi alimentari, +0,2% nei primi 10 mesi del 2018 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, ma il tasso medio annuo di incremento tra il 2014 e il 2017 è stato del 4,5%.

L’85% degli italiani considerano il contenitore in vetro il più sicuro per il cibo e per le bevande. Il vetro vince anche in sostenibilità ambientale: riciclabile al 100% per infinite volte e reimpiegato nello stesso processo produttivo è un modello di riferimento per l’economia circolare che punta a ridurre il prelievo di materie prime dall’ambiente, minimizzare la produzione di rifiuti, valorizzare la durata dei prodotti. Alti anche i numeri di raccolta differenziata, 83%, e di riciclo, 72,8%.

“I dati degli ultimi anni – spiega Marco Ravasi, Presidente della sezione contenitori in vetro di Assovetro – confermano che il vetro è riconosciuto come “il custode” migliore di cibi e bevande. Questo materiale infatti garantisce la sicurezza alimentare, è campione di economia circolare, e preserva inalterato il gusto di ciò che contiene. Da non dimenticare poi il contributo che dà all’economia italiana in termini di occupazione e pil”.

via https://foodcommunity.it/vino-spinge-la-produzione-vetro-32/

Related posts:

  1. Settore Alimentare Italiano: il 2017 chiude positivamente con produzione a 132 miliardi euro
  2. Gli stati uniti si confermano primo mercato mondiale del vino, ottime prospettive per il Prosecco
  3. Per il 2018 l’Italia si conferma primo produttore di vino al mondo
  4. Drink salutisti a base vino? Negli USA hanno aperto la strada…