Voli, si stimano passeggeri in aumento del 3%

Gen 8th, 2020 | Di Redazione | Categoria: Imprese e Mercati


Secondo le stime dell’Airports Council International (Aci) World, il traffico passeggeri globale è cresciuto in ottobre del + 2,3%, leggermente meno del + 2,6% registrato a settembre. La cifra è in linea con quanto osservato da giugno, da quando i tassi di crescita sono oscillati tra +2% e +3%. La crescita da inizio anno 2019 si attesta su + 3%, con solo altri due mesi del 2019 da verificare.

n un contesto economico globale instabile, il declino globale del settore è continuato ad ottobre, scendendo del -2,9% su base annua. Questo è stato un leggero miglioramento rispetto al dato di settembre (-4%) e vicino al risultato annuale, che si attesta al -3%.

“Il cargo indebolito e la moderata crescita del traffico passeggeri di ottobre rappresentano la continuazione della tendenza generale nel 2019”, ha dichiarato l’Aci World Director General Angela Gittens. “Il mercato nazionale del trasporto merci ha registrato una leggera ripresa ma con il contesto commerciale globale ancora instabile, i risultati di fine anno potrebbero risultare differenti. È infatti prevedibile la possibilità di un calo dei volumi di trasporto totali entro la fine dell’anno, dovuta principalmente all’andamento del trasporto internazionale.

Per quanto riguarda i passeggeri - dopo settembre, durante il quale il divario sembrava ridursi - in ottobre la crescita del mercato internazionale ha nuovamente superato quello interno. La crescita dei passeggeri internazionali ha raggiunto nel mese il + 3,2%, con un anno che ha raggiunto il + 4,2%. La crescita dei passeggeri domestici è stata molto più bassa, con + 1,5%, portando l’anno a + 2,1%.

Il Nord America è stato ancora una volta il mercato con le migliori prestazioni in ottobre, registrando un tasso di crescita su base annua del + 3,2%. Da inizio anno si è attestato al + 3,5%, in linea con il + 3,5% del mercato interno, che è rimasto relativamente forte in un contesto in cui la crescita globale è solo del + 2,1%.

L’Europa ha guadagnato solo il + 2% durante il periodo, appena al di sotto del + 2,1% di settembre. La crescita annuale della regione è stata del + 3,4%, trainata da un segmento passeggeri internazionale particolarmente resiliente.

Seguendo la tendenza generale per gran parte del 2019, l’Asia-Pacifico ha registrato il peggiore dei tre mercati principali. A ottobre è cresciuto del + 1,1% su base annua, mantenendo la crescita + 1,7% da inizio anno. Il mercato interno della regione, con forti legami con i suoi principali mercati come Cina, India e Giappone, ha guadagnato solo + 0,2% durante il mese. Ora, attestandosi al + 0,4% su base annuale, il segmento è vulnerabile e prossimo a cadere in territorio negativo entro la fine dell’anno.

L’Africa ha continuato a registrare solidi guadagni in ottobre. Sebbene il + 5,2% del mese sia stato più lento del + 6,7% di settembre, continuando una tendenza al ribasso iniziata alcuni mesi fa, la sua crescita da inizio anno rimane al + 6,9% e dovrebbe essere ancora una volta la regione di punta per la crescita nel 2019.

Il Medio Oriente e l’America Latina-Caraibi hanno registrato cifre relativamente solide, dato il contesto globale di ottobre, guadagnando rispettivamente + 5,2% e + 3,1%. I risultati da inizio anno sono rimasti modesti per il Medio Oriente, al + 2,2%, mentre l’America Latina-Caraibi si sono attestati al + 3,9%, secondo solo all’Africa a questo punto.

Related posts:

  1. Pubblicità, Nielsen: +1,8% a settembre ma da inizio anno cala di un punto e senza Ott è ancora più pesante, -5,3%. Bene solo radio, cinema e GoTv