World’s Top 50 Most Valuable Luxury & Premium Brands: Porsche ancora primo, seguito da Gucci e in terza posizione Louis Vuitton, ma il lusso rischia una perdita di brand value

Ott 14th, 2020 | Di Redazione | Categoria: Breaking News


Givenchy è il brand che è cresciuto di più, ma in testa c’è sempre Gucci, seguita da Louis Vuitton, e Chanel. Almeno per quanto riguarda i marchi moda.

A dirlo è Brand Finance che ha infatti pubblicato la classifica dei “World’s Top 50 Most Valuable Luxury & Premium Brands”, al cui vertice globale, anche quest’anno, c’è Porsche con un valore di 33,9 miliardi di dollari (circa 28,7 miliardi di euro), seguito da Gucci con 17,6 miliardi (+20,2%) e Louis Vuitton, che sale alla terza posizione con 16,5 miliardi (+21,4%, ovvero la crescita più notevole tra i top10).

Alle loro spalle, nella top 10, si trovano Cartier, che scende alla quarta posizione con 15 miliardi (+10,1%), Chanel con 13,7 miliardi (+19,4%), Hermès con 11,9 miliardi (+9,1%), Ferrari con 9 miliardi (+8,7%), Rolex con 7,8 miliardi (-2,2%) e Dior, che sale in nona posizione con 6,8 miliardi (+8,6%). Scende in decima posizione, con 6,8 miliardi (-9,7 per cento), l’americana Coach.

Givenchy, al 26esimo posto, è il brand ad essersi distinto di più avendo messo a segno una crescita di brand value del 74% a 2 miliardi di dollari, facendo così un balzo di 11 posizioni. “La forte performance e la crescita di Givenchy, in particolare nella sua divisione make-up e attraverso il suo profumo L’Interdit, hanno contribuito alla performance della parent company Lvmh“, riporta la nota ufficiale.

In ogni caso, il mondo del lusso e del premium rischia grosso. Secondo Brand Finance, infatti, i primi 50 brand riportati nella classifica potrebbero arrivare a perdere fino a 35 miliardi di dollari di brand value a causa della pandemia di Covid-19.

A patire di più ci sarebbero i marchi che rientrano nella categoria ‘apparel’, con una perdita di circa il 20 per cento, seguita dal mondo ‘automobili’ con un -10 per cento, e infine il mondo della cosmetica, che ha subito un impatto più contenuto. Più in generale, se si considera la classifica dei 500 most valuable brand, il rischio sale a una perdita di circa mille miliardi.

Related posts:

  1. Il valore dei brand italiani cresce del 14% in un anno secondo BrandZ Top30 Most Valuable Italian Brands 2019
  2. Best Global Brands 2019 secondo Interbrand
  3. I 50 top brand del lusso a livello globale: la classifica Brand Finance
  4. Interbrand Best Global Brands 2020 – Cambia il podio: Apple al vertice seguita da Amazon e Microsoft - Instagram, YouTube e Zoom sono le new entry.