World’s Best Workplaces, le migliori aziende dove lavorare al mondo: la classifica di ‘Great place to work’

Great Place to Work prosegue i propri studi e analisi in merito alla cultura degli ambienti di lavoro a livello mondiale e premia coloro che hanno ottenuto le migliori valutazioni dai collaboratori stessi. I numeri della classifica: 11.500 indagini effettuate, oltre 4.5 milioni di risposte ottenute e circa 15 milioni di collaboratori rappresentati in 146 Paesi in tutto il Mondo.

Le organizzazioni vengono valutate in base ai loro sforzi nel creare eccellenti posti di lavoro e nel creare un impatto positivo sulle persone e sulle comunità in più Paesi nel mondo.

Per essere considerate, le aziende devono essere state identificate come organizzazioni eccellenti a livello globale e quindi essere entrate in almeno cinque Classifiche Best Workplaces nazionali in Asia, Europa, America Latina, Africa, Nord America, o Australia durante il 2021 o all’inizio del 2022.

Le aziende, per competere per la Classifica Mondo, devono avere almeno 5.000 collaboratori in tutto il mondo con almeno il 40% (o 5.000) di quei collaboratori che si trovano al di fuori del Paese della sede centrale.

Tra i Paesi più rappresentati l’Italia si trova al terzo posto in Classifica a livello europeo (dopo il Regno Unito e Francia), con 10 filiali italiane che, premiate in Classifica Best Workplaces Italia 2022, hanno permesso alla casa madre di entrare nel ranking globale.

In testa alla classifica troviamo DHL Express, premiata in 50 paesi diversi, seguita da Hilton, premiata in 29 e, infine, Cisco, in 25.

 

 
 
  1. DHL Express – Germania: 120.000 dipendenti (premiata anche la filiale italiana)
  2. Hilton – Stati Uniti: 150.050 dipendenti (premiata anche la filiale italiana)
  3. Cisco – Stati Uniti: 116.418 dipendenti (premiata anche la filiale italiana)
  4. Salesforce – Stati Uniti: 86.000 dipendenti (premiata anche la filiale italiana)
  5. Millicom – Lussemburgo: 21.000 dipendenti
  6. AbbVie – Stati Uniti: 50.000 dipendenti (premiata anche la filiale italiana)
  7. Deloitte – Regno Unito: 345374 dipendenti
  8. Hilti – Liechtenstein: 32.092 dipendenti (premiata anche la filiale italiana)
  9. SC Johnson – Stati Uniti: 12.000 dipendenti (premiata anche la filiale italiana)
  10. Stryker – Stati Uniti: 48.025 dipendenti (premiata anche la filiale italiana)
  11. Teleperfomance – Francia: 403.000 dipendenti
  12. Medtronic – Irlanda: 90 dipendenti
  13. EY – Regno Unito: 365.399 dipendenti
  14. VRIO: DIRECTV & SKY – Argentina: 7.300 dipendenti
  15. SAP SE – Germania: 112.106 dipendenti
  16. Scotiabank – Canada: 89.500 dipendenti
  17. Accenture – Stati Uniti: 710.000 dipendenti
  18. Nestle – Svizzera: 270.000 dipendenti
  19. Cadence – Stati Uniti: 9.797 dipendenti
  20. Mercado Libre – Argentina: 30.000 dipendenti
  21. FedEx – Stati Uniti: 550.000 dipendenti
  22. Concentrix – Stati Uniti: 290.000 dipendenti
  23. Sopra Steria – Francia: 47.000 dipendenti
  24. Adobe – Stati Uniti: 28.167 dipendenti
  25. Bristol-Myers Squibb – Stati Uniti: 32.200 dipendenti

“I risultati della classifica dei World’s Best Workplaces 2022”,  commenta Beniamino Bedusa, presidente e partner di Great Place to Work Italia sono sempre più incoraggianti e ci fanno ben sperare per il futuro poiché le imprese stanno investendo sempre di più sul benessere dei propri collaboratori.

Inoltre, vedere che l’Italia è il terzo Paese europeo più rappresentato per numero di filiali italiane premiate nella classifica ci riempie di orgoglio, a dimostrazione del fatto che le nostre imprese stanno investendo sempre di più sul benessere dei propri collaboratori e che sono assolutamente competitive rispetto alle migliori aziende a livello globale”.

Contatti

Address

Via Andrea Costa 7, Milano, 20131 Milano IT

Phone

Phone: +39 02.2610052

Email

redazione@marketingjournal.it